Le Vie dei Tesori

Scuola Secondaria di 1^ grado “I.C. Borsellino-Ajello”

 “ Le Vie dei Tesori” classe 1^ B”

 

 

La classe 1^ B della scuola Secondaria di Primo Grado  “I.C. Borsellino-Ajello” ha partecipato all’uscita didattica “Le  Vie dei Tesori” con  destinazione Palermo. I ragazzi  hanno avuto l’opportunità di visitare luoghi di interesse storico-culturale.

                                                                        

                                                                             DIARIO DI UNA USCITA

 

    LA PREPARAZIONE: cercare i luoghi – individuare i percorsi- socializzare le conoscenze

 

                                    

 

Tra i luoghi visitati quello  che, per i  ragazzi, è risultato di più forte impatto emozionale è stato Palazzo  Alliata di Villafranca.

I ragazzi raccontano

Palazzo Alliata di Villafranca è un palazzo nobiliare di Palermo del 1600, situato nel centro storico nel mandamento “Palazzo Reale”. Ci aspettava Luisa, una signora che si occupa di accogliere i visitatori. La signora ci ha fatto da guida raccontandoci la storia della principessa Rosaria Alliata di Villafranca ultima erede della ricca famiglia Alliata di Villafranca. Abbiamo scoperto il suo animo sensibile, la sua tristezza, il suo amore per i bambini, la sua religiosità e la sua ricchezza.

 

                                                        

                                                          I ragazzi esprimono le loro emozioni

-Visitando le stanze del Palazzo mi ha colpito il quadro di Antoon Van Dyck per il suo modo di ricordare  i morti  della  “grande peste”   di Palermo (Giuseppe B.).

 

- E' bello pensare che proprio in questo periodo natalizio la principessa Rosaria invitava i bambini   poveri offrendo dolci e facendoli giocare a tombola, questo mi ha fatto capire quanto li amasse ed anche  la sua tristezza per il fatto di non avere figli (Vito R.).

-Sono rimasta impressionata dalla ricchezza del Palazzo,  anche le sedie sono  rivestite in oro !!!. Le statue all'ingresso, come ci ha spiegato la guida, raccontano  la seconda guerra mondiale infatti prima erano collocate fuori dal Palazzo ed hanno subito i bombardamenti  (Sofia  T.).

- Ho trovato bellissimo il tetto della “Stanza della Musica”, sapere che è stato dipinto a mano me lo ha fatto apprezzare ancora di più (Irene  La P.).

- Mi ha impressionato la maestosità delle stanze; durante la visita immaginavo l’eleganza di  principi e principesse, i  balli nel  grande salone;  gli uomini  che fumavano il sigaro nella “stanza del cuoio” mentre le donne, nella stanza a fianco,  sorseggiavano  il tè (Laura M.)

- La presenza di una chiesa dentro il Palazzo dimostra la religiosità della Principessa, il crocifisso è molto particolare perché il volto di Cristo non è  sofferente ma sereno come in volto  del Cristo risorto.  (Adriana L.)

- Bellissimo è il lampadario della camera da letto (Alexander M.)

-  Tra i quadri del palazzo, quello  di  Van Dyck  mi ha fatto riflettere perché sopra la croce, il pittore, non ha voluto scrivere   niente  così ha potuto rappresentare  tutti i  morti di Palermo (Francesco M.)

- Ricordo bene  il quadro raffigurante  la principessa Rosaria, ho pensato che se ha donato il Palazzo alla chiesa lo ha fatto per fare del bene. La “sedia volante” mi ha fatto capire come erano potenti. (Dalila F.)

- All’inizio del percorso mi ha colpito la presenza di tante telecamere di videosorveglianza ma poi le ho giustificate vista la ricchezza che c'è nel palazzo (Rebecca A.)

 - Mi è piaciuta la” stanza d'orata” e la” stanza della musica” (Dario C.)

- Nella  “stanza del cuoio” si sente ancora oggi un odore di fumo, ho immaginato  i principi che fumavano i sigari mentre nella “stanza  del tè”  le donne chiacchieravano  e sorseggiavano il tè (Mira B.)

- Il salone del ballo presenta il tetto affrescato con immagini delle quattro stagioni. La cosa che mi ha sorpresa è scoprire che la servitù doveva essere “invisibile” infatti entrava nel salone da una porticina segrete perché non doveva disturbare (Giulia F.)

 

-Entrare nel Palazzo è stato emozionante: è stato come andare indietro nel tempo! (Falco M.)

 

- Mi sono sentito un po’ osservato per via delle tante telecamere di videosorveglianza collegate alla centrale di polizia, però capisco che servono per la sicurezza del Palazzo (Salvatore Di D.)

                                                       

                  Bella Palermo !!!!    Bella “Le Vie dei Tesori” !!!

 

                                                                   Classe  I D

                                                              A.S. 2017/2018                   

                                       RIFLESSIONI DEGLI ALUNNI

 

Mi è piaciuto molto il Teatro Massimo perchè sembrava di stare nel castello di una vera principessa, pieno di decorazioni in oro pareti di stoffa rossa. La guida era molto tosta, ma anche molto preparata. Ci ha dato tante informazioni e abbiamo imparato molte cose nuove.(Gaia)

 

 

                                  

 

A me la gita è piaciuta molto perché ho scoperto alcune meraviglie presenti nella nostra Sicilia, la terra di nascita di noi tutti! La cosa più emozionante, però, è stato condividere con i compagni la nostra prima gita insieme. (Giacomo) J

 

È stata la mia prima volta al Mac Donald’s. ero curioso di andarci per assaggiare le crocchette di pollo e il panino con l’hamburger. Tutto buonissimoooo! Sono uscito sazio e soddisfatto! (Paolo B.)

 

Poesia di E. Passeri   “Il Massimo”

                       

Se al teatro tu andrai

Di sicuro non te ne pentirai.

Il teatro è un divertimento

Che ti rallegra in un momento.

Come attore di una commedia

Tu ci lavori in prima media.

Se con la prima Di ci andrai

Solo gioco tu vivrai.

Forse costa un po’ troppo

Ma ne vale tanto un botto.

La gioia ti verrà

E la tristezza se ne andrà.

Se non trovi la giusta via

Il Teatro Massimo è l’ allegria!!

 

 

Quando ho sentito che dovevamo andare da Mac Donald’s , ho sentito subito il sapore degli hamburger. Lì ho ordinato un “happy meal” con sorpresa. Appena finito, ci hanno  offerto il gelato che era troppo buono. Quel giorno per me è stato bellissimo!!!!    J

 

                                                            

                                 

                                                            

                                   

                                                           

 

 

                                                                 

                               

 

 

   

AREA PON FSE - FESR  

   

RASSEGNA STAMPA  

   
© Istituto Comprensivo Statale "Borsellino-Ajello" – MAZARA DEL VALLO via S. Caterina, 3 - 91026 Mazara del Vallo – Tel. 0923-907577 – Fax 0923-948777 - c.f. 91036650819 - Codice Univoco dell'Ufficio per la fatturazione elettronica: UFV7IT- http://www.icborsellinoajellomazara.gov.it - tpic844003@pec.istruzione.it - tpic844003@istruzione.it - referente sito : salvatore giordano